top of page

Come collegare AS400 IBM a Syneto con QLTC

Aggiornamento: 13 feb


Innanzitutto cos'è Syneto?

Syneto è un'azienda che produce soluzioni di infrastruttura informatica, specializzata in storage e sistemi di disaster recovery per piccole e medie imprese (PMI). L'azienda offre una gamma di prodotti iperconvergenti e appliance di storage che combinano hardware e software per fornire funzionalità di gestione dei dati, come la condivisione di file, il backup, il ripristino di emergenza e la continuità operativa.

Le soluzioni Syneto sono progettate per essere semplici da usare, efficienti e con un focus particolare sulla riduzione dei tempi di inattività in caso di guasti o altri disastri. I loro prodotti possono includere funzionalità come:

- Instantanee e clonazione dei dati: per la protezione dei dati e il ripristino rapido.

- Replica sincrona e asincrona: per la protezione dei dati tra siti diversi.

- Ripristino di emergenza: con capacità di ripristinare operazioni IT in pochi minuti.

- Virtualizzazione: per eseguire e gestire macchine virtuali direttamente dall'appliance di storage.

- Deduplicazione e compressione dei dati: per ottimizzare lo spazio di storage utilizzato.

SynetoOS è il sistema operativo che gestisce le appliance Syneto, fornendo l'interfaccia utente e automatizzando molte delle complesse attività di amministrazione dei sistemi di storage e backup.

Essendo un'azienda che opera in un settore in rapida evoluzione, Syneto aggiorna costantemente le proprie offerte per includere le ultime tecnologie e garantire che i propri clienti possano beneficiare di soluzioni affidabili e all'avanguardia.


Come collegare AS400 IBM a Syneto con QLTC

Ecco come collegare AS400 IBM a Syneto

Collegare un file system QNTC a un dispositivo di storage Syneto implica la creazione di una connessione tra un sistema IBM i (precedentemente noto come AS/400 o iSeries) e un dispositivo Syneto, che è una soluzione di storage che supporta protocolli come SMB/CIFS o NFS. QNTC (IBM i NetServer) è una funzionalità del sistema IBM i che permette l'accesso ai file su server di rete che eseguono il protocollo SMB (Server Message Block).

Ecco i passaggi generali per configurare una connessione tra IBM i e un dispositivo Syneto utilizzando il file system QNTC:

  1. Configurazione del dispositivo Syneto:

  • Assicurati che il dispositivo Syneto sia configurato correttamente, con la condivisione SMB/CIFS o NFS attiva e accessibile.

  • Prendi nota del nome della condivisione, dell'indirizzo IP del dispositivo Syneto e delle credenziali di accesso (nome utente e password) se la condivisione richiede l'autenticazione.

  1. Configurazione del sistema IBM i:

  • Vai su una sessione emulata 5250 o accedi tramite SSH al sistema IBM i.

  • Assicurati che il server IBM i NetServer sia attivo usando il comando STRTCPSVR SERVER(*NETSVR).

  1. Configurare la connessione QNTC: A seconda della configurazione di sicurezza del tuo IBM i, potresti dover configurare le credenziali di accesso per il server Syneto in IBM i NetServer. Questo può essere fatto tramite la gestione degli ID utente e delle password remote con i comandi ADDUSRPRF e CHGUSRPRF.

  • Dal sistema IBM i, naviga verso il file system QNTC. Puoi farlo utilizzando il comando WRKLNK '/QNTC'.

  • Se necessario, crea una nuova directory sotto /QNTC che corrisponda al nome del server Syneto o all'indirizzo IP. Questo può essere fatto usando il comando MKDIR '/QNTC/tuo_syneto'.

  • Per accedere alla condivisione SMB, digita il seguente comando: CD /QNTC/tuo_syneto

  • Se richiesto, fornisci le credenziali di autenticazione.

  1. Testare la connessione:

  • Prova a elencare i file nella condivisione per verificare se la connessione è stata stabilita correttamente con il comando WRKLNK '/QNTC/tuo_syneto'.

  • Prova a leggere o scrivere un file per assicurarti che le autorizzazioni siano impostate correttamente.

  1. Automatizzare la connessione (opzionale):

  • Se desideri che la connessione sia disponibile al riavvio del sistema IBM i, dovrai aggiungere i comandi necessari a uno script di inizializzazione o al tuo programma di avvio.

  1. Gestione dei problemi:

  • Se incontri problemi, controlla i log degli errori di IBM i NetServer e del dispositivo Syneto per eventuali messaggi relativi a problemi di connessione, autenticazione o autorizzazione.

Nota: I comandi e i passaggi specifici possono variare a seconda della versione del tuo sistema operativo IBM i e della configurazione del dispositivo Syneto.

Assicurati di consultare la documentazione specifica per le tue versioni di hardware e software per le istruzioni dettagliate.

Inoltre, considera che le impostazioni di sicurezza del tuo ambiente, come le policy di firewall, possono influenzare la capacità di stabilire connessioni di rete. Assicurati che le porte appropriate siano aperte e che il traffico sia consentito tra il sistema IBM i e il dispositivo Syneto.


che cosè SMB

SMB, acronimo di Server Message Block, è un protocollo di rete utilizzato per fornire l'accesso condiviso a file, stampanti, porte seriali e comunicazioni tra nodi su una rete. È stato originariamente progettato da IBM e successivamente migliorato e popolarizzato da Microsoft, diventando uno standard per i sistemi Windows, ma è disponibile e utilizzato anche su altre piattaforme, come UNIX e Linux, tramite implementazioni come Samba.

Le funzionalità principali di SMB includono:

  • Condivisione file: permette agli utenti di connettersi a un server per accedere a file e risorse condivisi. Gli utenti possono aprire, leggere, scrivere ed eseguire file sul server remoto.

  • Condivisione stampanti: consente agli utenti di inviare lavori di stampa a stampanti condivise connesse a un altro computer in rete.

  • Autenticazione e autorizzazione: supporta vari meccanismi di autenticazione per garantire che solo gli utenti autorizzati possano accedere alle risorse condivise.

  • Blocco di file: permette il blocco ottimistico o pessimistico dei file, che è un meccanismo per controllare l'accesso simultaneo ai file da parte di più utenti.

  • Servizi di nome: consente ai computer di risolvere i nomi di altri computer e delle risorse condivise sulla rete.

Esistono diverse versioni di SMB che sono state rilasciate nel corso degli anni, tra cui:

  • SMB1 (o CIFS): La prima versione di SMB, nota anche come Common Internet File System (CIFS), ormai considerata obsoleta e meno sicura.

  • SMB2: Introdotto con Windows Vista per migliorare le prestazioni e la sicurezza.

  • SMB3: Introdotta con Windows 8 e Windows Server 2012, questa versione ha introdotto miglioramenti significativi per quanto riguarda la sicurezza, la resilienza e la velocità, supportando funzionalità come la crittografia end-to-end e l'ottimizzazione per reti ad alta velocità.

Il protocollo SMB è comunemente utilizzato in ambienti aziendali e domestici per facilitare la condivisione di risorse in una rete locale (LAN). Grazie alla sua ampia adozione, SMB è diventato uno dei protocolli standard per la condivisione di file e stampanti in reti di computer.


Come configurare SMB su AS400 IBM:


La configurazione di una condivisione di file utilizzando il protocollo SMB (Server Message Block) varia a seconda del sistema operativo che stai utilizzando. Qui ci sono le linee guida per i sistemi operativi più comuni:


Windows

Su un computer con Windows, puoi seguire questi passaggi per configurare una condivisione SMB:

  1. Apri Esplora File e naviga alla cartella che desideri condividere.

  2. Tasto destro sulla cartella e seleziona Proprietà.

  3. Vai alla scheda Condivisione e clicca su Condividi....

  4. Aggiungi gli utenti con cui desideri condividere la cartella e imposta il loro livello di permesso (lettura, scrittura, ecc.).

  5. Clicca su Condividi quando hai finito.

Per condivisioni più avanzate o per gestire le condivisioni di rete:

  1. Tasto destro sulla cartella, seleziona Proprietà e poi la scheda Condivisione avanzata.

  2. Spunta 'Condividi questa cartella' e imposta un nome di condivisione.

  3. Clicca su Autorizzazioni per impostare i dettagli su chi può accedere e quali permessi hanno.

Non dimenticare che le condivisioni SMB su Windows possono essere gestite anche attraverso il Pannello di Controllo sotto Strumenti di amministrazione > Gestione Computer > Condivisioni.

macOS

Su un Mac, ecco come condividere una cartella tramite SMB:


  1. Vai a Preferenze di Sistema e seleziona Condivisione.

  2. Seleziona la casella File Sharing per abilitare la condivisione di file.

  3. Aggiungi una cartella alla lista delle cartelle condivise utilizzando il pulsante + sotto la sezione Cartelle condivise.

  4. Configura gli utenti e i relativi permessi nella sezione Utenti.

  5. Assicurati che SMB sia selezionato nella sezione Opzioni.

Con macOS, SMB è il protocollo di condivisione di file predefinito, ma AFP (Apple Filing Protocol) può essere utilizzato anche per computer Mac più vecchi.

Linux (utilizzando Samba)

Su Linux, puoi configurare la condivisione SMB utilizzando Samba. Ecco una guida di base:


  1. Installa Samba utilizzando il gestore pacchetti della tua distribuzione. Per esempio, su Ubuntu o Debian, puoi utilizzare sudo apt-get install samba.

  2. Configura Samba. La configurazione di Samba è gestita dal file /etc/samba/smb.conf. Dovrai modificare questo file per configurare le condivisioni. Ecco un esempio di una configurazione di base:

AS400 gestionale, bigblue, frammento di codice
  1. Dove nome_condivisione è il nome che appare nella rete per la cartella condivisa.

  2. Riavvia il servizio Samba per applicare le nuove configurazioni. Puoi farlo con un comando come sudo systemctl restart smbd.

  3. Gestisci gli utenti Samba. Samba gestisce il proprio set di utenti, quindi dovrai aggiungere gli utenti a Samba per consentire l'accesso:

AS400 gestionale, bigblue, frammento di codice in linux
  1. Dovrai inserire e confermare la password per l'utente.

Dopo aver configurato la condivisione SMB, assicurati che il firewall del tuo sistema consenta il traffico SMB (solitamente sulla porta 445).

Note di sicurezza

  • Aggiornamenti: Assicurati che tutti i sistemi coinvolti abbiano le ultime patch di sicurezza, in particolare per proteggersi da vulnerabilità note in SMB come WannaCry e altri ransomware.

  • Firewall: Configura il firewall per limitare l'accesso alla condivisione SMB solo ai sistemi che devono accedervi.

  • Password Forti: Utilizza password complesse per gli account che hanno accesso alle condivisioni.

  • Disabilita solo le versioni più recenti: SMB1 è noto per le sue vulnerabilità di sicurezza. Se possibile, utilizza SMB2 o SMB3.

Ricorda che le configurazioni specifiche possono variare in base alla versione del sistema operativo e alle implementazioni SMB/Samba. Consulta sempre la documentazione ufficiale o le guide specifiche per il tuo sistema operativo per le istruzioni dettagliate e le migliori pratiche di sicurezza.


Quale SMB usa Syneto?


Syneto è un'azienda che produce soluzioni di storage, come unità di storage iperconvergenti e sistemi di backup e disaster recovery. La piattaforma SynetoOS, che è il sistema operativo utilizzato nelle soluzioni Syneto, supporta il protocollo SMB per la condivisione di file tra dispositivi di rete.

In quanto a quale versione di SMB utilizzino, le soluzioni di storage aziendali come quelle offerte da Syneto tendono generalmente a supportare le versioni più recenti e sicure di SMB, come SMB2 e SMB3, per garantire prestazioni ottimali e conformità agli standard di sicurezza attuali. SMB3, in particolare, offre vantaggi significativi in termini di sicurezza e efficienza rispetto a SMB1, che è considerato obsoleto e meno sicuro.

Per ottenere informazioni precise sulla versione di SMB supportata e su come configurarla sulle soluzioni Syneto, è meglio consultare la documentazione ufficiale di Syneto o contattare direttamente il loro supporto tecnico. Le aziende che forniscono infrastrutture di rete e storage tendono ad aggiornare regolarmente il loro software per includere il supporto per le versioni più recenti e sicure dei protocolli di rete come SMB.


Soluzione di eventuali errori:


Se stai riscontrando errori di connessione tra Sysnet e una risorsa QNTC su un sistema IBM i (precedentemente noto come AS/400) con versione OS 7.4, ci sono alcuni passaggi che puoi seguire per diagnosticare e risolvere il problema. QNTC è il file system che consente a un IBM i di accedere alle risorse condivise su una rete Windows tramite il protocollo SMB (Server Message Block).

Ecco alcuni passaggi generali che puoi seguire:

  • Verifica la Configurazione di Rete:Assicurati che la configurazione di rete dell'IBM i sia corretta. Controlla l'indirizzo IP, la subnet mask, il gateway predefinito e le impostazioni DNS.

  • Controlla la Connettività di Rete:Utilizza il comando PING per verificare la connettività di rete tra l'IBM i e il server o l'oggetto di rete a cui stai tentando di connetterti.

AS400 gestionale, bigblue, frammento di codice di PING AS400 linux
  • Verifica le Credenziali:Assicurati che le credenziali di accesso al server Windows o al dispositivo NAS siano corrette. QNTC utilizza le credenziali dell'utente che sta tentando di accedere alla risorsa condivisa.

  • Controlla il Servizio Server:Il servizio server su IBM i deve essere avviato per utilizzare QNTC. Puoi verificare lo stato del servizio con il seguente comando:

Comando AS400, bigblue, WRKSRVTBLE

Se necessario, avvia il servizio con:


COMANDO AS400 STRTCPSVR
  • Controlla i Permessi:Verifica che l'utente IBM i abbia i permessi necessari per accedere alla condivisione di rete. I permessi devono essere impostati correttamente sia sul lato IBM i che sul lato della risorsa condivisa Windows.

  • Controlla la Configurazione QNTC:Assicurati che il file system QNTC sia configurato correttamente. Verifica la presenza di eventuali messaggi di errore che possono indicare problemi con la configurazione.

  • Revisiona i Log degli Errori:Controlla i log degli errori per vedere se ci sono messaggi relativi ai tentativi di connessione falliti. I log possono fornire indizi su cosa non va nella connessione.

  • Verifica la Versione di SMB:Assicurati che la versione di SMB utilizzata dalla condivisione Windows sia compatibile con quella supportata da IBM i. A partire da IBM i 7.4, dovrebbe supportare SMB2 o SMB3. Se il server Windows è configurato per usare una versione più vecchia di SMB, questo potrebbe causare problemi di connessione.

  • Risoluzione dei Problemi di Rete:Se il problema persiste, potrebbe essere necessario eseguire una più approfondita risoluzione dei problemi di rete, utilizzando strumenti come NETSTAT, TRACEROUTE, o analisi di pacchetti di rete per isolare il problema.

  • Se dopo questi passaggi il problema non viene risolto, potrebbe essere utile consultare la documentazione IBM, il supporto tecnico IBM o forum di discussione come Midrange.com, dove altri professionisti IBM i potrebbero aver riscontrato e risolto problemi simili.


Per inserire un link a un server Syneto all'interno di un sistema AS400 dovrai seguire alcuni passaggi per configurare il networking e i servizi necessari.

Tieni presente che i dettagli specifici possono variare a seconda della versione del sistema operativo IBM i e delle specifiche configurazioni di rete.


Ecco una guida generica per inserire un link a un server Syneto da un AS400:

  1. Configurazione della Connessione di Rete:Assicurati che il tuo AS400 sia configurato per comunicare sulla rete. Ciò include avere un indirizzo IP valido, una subnet mask, un gateway predefinito e le impostazioni DNS configurate correttamente.

  2. Verifica della Connettività:Utilizza il comando PING per verificare che il tuo AS400 possa raggiungere il server Syneto. Puoi fare questo dal terminale AS400:

Frammento di codice

  1. Creazione di una Configurazione di Rete:Se necessario, crea una configurazione di rete per permettere al tuo AS400 di comunicare con il server Syneto. Questo potrebbe includere la configurazione di route statiche o l'aggiornamento delle tabelle di routing.

  2. Mappatura delle Risorse:Se il server Syneto espone risorse condivise (ad esempio, tramite NFS o SMB/CIFS), dovrai mapparle sul tuo AS400. Puoi usare il comando WRKLNK per gestire i file system integrati e creare una mappatura verso il server Syneto.

  3. Utilizzo di IFS (Integrated File System):IBM i supporta l'Integrated File System che permette di accedere a file e cartelle in un modo simile a quello di altri sistemi operativi. Se il server Syneto condivide risorse tramite un protocollo compatibile, puoi utilizzare l'IFS per accedervi.

  4. Connessione tramite FTP o SFTP:Se devi trasferire file tra l'AS400 e il server Syneto, potresti configurare una connessione FTP o SFTP. IBM i ha supporto nativo per FTP e ci sono opzioni per SFTP (che potrebbero richiedere software aggiuntivi).

  5. Script di Automazione:Per automatizzare il processo, potresti scrivere uno script CL (Control Language) che esegue la connessione e le operazioni necessarie in modo programmatico.

  6. Documentazione e Supporto:Consulta la documentazione IBM i per comandi specifici e i manuali del server Syneto per dettagli sulle configurazioni di rete e condivisione delle risorse.

Ecco un esempio molto basilare di come potresti configurare una sessione FTP in un CL program sul tuo AS400:


Frammento di codice

Assicurati di sostituire indirizzo_ip_server_syneto, user_name, password, /remote/path, /local/path, remote_file e local_file con i valori appropriati per il tuo ambiente.

Questa è solo una guida generale e potrebbe non coprire tutti gli aspetti specifici della tua configurazione o dei requisiti di rete. Se hai bisogno di assistenza dettagliata o se la configurazione richiede passaggi tecnici specializzati, sarebbe meglio consultare un tecnico di rete o un amministratore di sistema con esperienza in IBM i e Syneto.




6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page