top of page

RPG AI generativa: IBM sta sviluppando un assistente di codice

Aggiornamento: 19 giu


RPG AI generativa
RPG AI generativa

Lunedì, durante la sua presentazione principale alla conferenza POWERUp 2024,

Steve Will, CTO di IBM i, ha annunciato che IBM ha intenzione di incorporare l'AI generativa nella piattaforma IBM i.


tratto dall'articolo May 22, 2024 Alex Woodie


Il piano per costruire un assistente di codice basato su Large Language Model (LLM) per IBM i, inizialmente fornirà inizialmente tre funzioni per supportare lo sviluppo di RPG, e molte altre previste in futuro.


La genesi del progetto di assistenza alla codifica per RPG AI generativa, che non ha ancora un nome, può essere fatta risalire al lancio dello scorso anno di watsonx Code Assistant per Z, che converte COBOL in Java, tra le altre funzionalità.


Dopo che i mainframe hanno ottenuto un copilota, i membri della comunità di fascia media di IBM i hanno assillato IBM chiedendo se anche IBM i avrebbe ottenuto qualcosa e, in caso affermativo, quando?


"Alcuni di voi tra il pubblico ci ha contattato e ha detto: ci sarà qualche supporto al codice per IBM i e trasformerà RPG in Java?"


Will ha detto durante il suo intervento al Fort Worth Convention Center il 20 maggio.


“Ed eravamo assolutamente sicuri che non fosse la cosa giusta da fare.

Per questa base di clienti. Ma abbiamo iniziato a pensare a cosa potremmo voler fare in questo spazio”.


Dopo essersi riuniti con un gruppo di consulenti e aver conferito con i consigli dei vari gruppi, Will e il suo team hanno stabilito quale direzione avrebbero preso.


"Ciò che abbiamo deciso di fare davvero era creare un assistente di codice che potesse aiutare i programmatori a utilizzare i RPG esistenti, e non a passare da RPG a qualcos'altro", ha affermato Will, che detiene anche il titolo di illustre ingegnere e capo architetto per IBM i .


  • Il primo punto è la comprensione del codice RPG

"Il nostro problema più grande è che quando assumi un nuovo programmatore, può essere difficile per lui prendere l'enorme quantità di RPG che esistono oggi nel mondo e aggiungervi qualcosa, mantenerlo aggiornato, eccetera."


Steve Will, CTO di IBM i, ha tenuto un discorso programmatico al POWERUp 2024 lunedì 20 maggio 2024.


Gli LLM hanno dimostrato di essere altrettanto abili nel comprendere e generare linguaggi informatici quanto sono linguaggi naturali, come l'inglese o il francese. Quindi riassumere il codice dei RPG esistenti sarà il lavoro numero uno, o numero uno.


Considerando la quantità di codice di RPG vecchio e scarsamente documentato in circolazione, questa capacità di comprensione del linguaggio basata sulla GenAI sarebbe stata ben accolta, aveva previsto Will.

"Questo è uno dei problemi che tendiamo a riscontrare con i nuovi programmatori che utilizzano il vecchio codice", ha affermato. "Non importa quanto bene qualcuno pensi di averlo documentato: se fosse stato scritto in RPG 2, sembrerebbe davvero difficile da capire per un programmatore alle prime armi. E quindi se potessi avere uno strumento in grado di farlo, sarebbe molto, molto vantaggioso”.


  • Il secondo è la generazione automatica di RPG

Una volta che un LLM “comprende” un linguaggio di programmazione come RPG, può iniziare a scriverlo.


"Se hai utilizzato qualsiasi tipo di intelligenza artificiale generativa, una delle cose che sai di poter fare è descrivere che tipo di software ti piacerebbe, che tipo di subroutine vorresti che scrivesse e lo scriverà in quella lingua”, ha detto Will.


"Ora, potrebbe non essere la versione più performante, ma probabilmente ci si avvicinerà molto", ha continuato. "E se tu fossi un programmatore non di RPG e dicessi 'Per favore, impara, scrivimi qualcosa che faccia questo' e l'RPG uscisse coem per magia, sarebbe una cosa molto vantaggiosa per te. Potresti iniziare da lì e poi capire cos’altro bisogna fare”.


Will ha condiviso questa diapositiva sulla capacità di spiegazione del codice RPG del POC dell'assistente al codice AI.


  • Il terzo punto è il testing automatico

"Non sarebbe bello se potessi dare a questo strumento un programma e poi dire

'Scrivimi un programma di test che testerà tutti i percorsi o i casi limite o qualsiasi altra cosa per questo?'

Non sarebbe bello?" Disse Will.

"E questa è diventata una delle cose fondamentali che il nostro progetto vorrebbe essere in grado di fare."


Questo progetto è molto nuovo e ci sono ancora molte incognite attorno ad esso. Ma Will ha detto di aver già visto una prova di concetto (POC) per un assistente AI basato su GenAI (alcuni li chiamano copiloti) addestrato su RPG.


Il POC è stato sviluppato da un cliente IBM i di cui non ha fatto il nome.


"Ci hanno lavorato per alcuni mesi e hanno prodotto un risultato accettabile", ha detto Will.

"Voglio dire, non è abbastanza buono per la prima serata, ma ha dimostrato che potresti fare tutte queste cose."


Will ha condiviso alcuni screenshot del POC che mostravano l'assistente AI che generava una procedura RPG ILE in formato libero basata su una tabella definita in SQL.


Un altro screenshot mostrava all'assistente AI che veniva presentato "un mucchio di cose incomprensibili che erano davvero RPG" e poi spiegava cosa faceva l'RPG in un inglese semplice.


"E poi abbiamo potuto dire, OK, data la procedura che sto per fornirti di seguito e il DDL ad essa associato, scrivimi un programma di test che copra i casi limite", ha detto Will. “E infatti, ha iniziato a scrivere da professionista grammo per ogni caso di test…”


“È piuttosto bello, direi. Ti sembra interessante?" Lui continuò. "Se avessi uno strumento del genere da poter rendere disponibile a tutti i tuoi sviluppatori, in particolare a quelli che non hanno avuto alcuna esperienza con i RPG, non sarebbe davvero una bella cosa da avere?"


Mentre IBM si concentra su queste tre funzioni spiegate sopra, sta già prendendo in considerazione altre idee.

Ad esempio, l'assistente potrebbe essere utilizzato per migrare il vecchio codice System 36 nel codice ILE RPG IV in formato libero, ha affermato Will.

Oppure l'assistente al codice potrebbe suggerire modi per sostituire una vecchia interfaccia greenscreen con una nuova tecnologia open source.


“Oppure cosa accadrebbe se potessimo trasformare le vecchie definizioni dei dati che avevamo nei moderni SQL e Db2?

Non sarebbe bello?" ha chiesto Will al pubblico.

“Sì, sarebbe bello. Potremmo fare così tante cose. Questo è il potere dell’intelligenza artificiale generativa: se addestri il modello, può aiutarti a farlo”.


Non è chiaro quale sia la tempistica per la consegna dell’assistente di codifica AI.

Sappiamo che Will e il suo team intendono utilizzare i Watsonx LLM di IBM per questo progetto, il che ha senso. Ma questo fa sorgere un altro argomento: IBM ha bisogno dei RPG.


IBM ha creato il linguaggio RPG e ne è il proprietario. Ha una discreta quantità di RPG che ha sviluppato nel corso degli anni per varie demo e cosa no. Ma questo non è ancora codice sufficiente per addestrare un LLM. Ecco perché Will sta sollecitando i RPG dalla base di utenti IBM i.


Will ha condiviso questa diapositiva sui tre casi d'uso dell'intelligenza artificiale su cui IBM sta lavorando per IBM i.


"Chiunque di voi desideri collaborare con noi per presentare un codice che possa essere utilizzato per l'addestramento, lavoreremo con voi ora", ha affermato. "Posso dirvi con certezza che chiunque voglia donare il codice e renderlo pubblico, lo accetteremo, punto."


IBM non è ancora pronta affinché la comunità IBM i inizi a inviare RPG. Ci sono alcuni dettagli che non si sono ancora consolidati, ha detto Will. Le persone interessate a donare il proprio RPG dovranno cedere i diritti per consentire a IBM di utilizzarlo per addestrare il suo nuovo LLM, ma il processo vero e proprio non è stato ancora creato.


Durante il suo intervento, Will ha discusso di altre due iniziative di intelligenza artificiale a cui IBM sta lavorando con IBM i. Il primo prevede l’utilizzo dell’intelligenza artificiale contro le transazioni IBM i.


"Esistono carichi di lavoro di intelligenza artificiale che possono affiancarsi al flusso di transazioni e aiutarti a notare cose, aiutarti a capire le tendenze, aiutarti a capire che potrebbe verificarsi una frode, eccetera", ha affermato Will.


"Quello che vorresti essere in grado di fare è che il carico di lavoro dell'intelligenza artificiale si avvicini molto facilmente e si ricolleghi a quella fonte di dati e transazioni."


IBM ha bisogno che succedano due cose per renderlo possibile. La prima è la tecnologia open source per connettere le transazioni in IBM i all'intelligenza artificiale.


“Esiste una serie di standard, una serie di protocolli attorno ai quali l’intero settore si sta radunando e dobbiamo assicurarci che siano disponibili”, ha affermato. “Stiamo investendo in questo proprio adesso. Questa è una cosa direzionale. Sta accadendo dietro le quinte. E in futuro ci vedrete parlare sempre più di collegare le transazioni IBM i all’intelligenza artificiale perché abbiamo investito in quelle tecnologie”.


Il secondo progetto AI aggiuntivo su cui IBM sta lavorando riguarda casi d'uso operativi per l'utilizzo dell'AI su dati interni generati da IBM i.


la brutta notizia è che non sarà un processo tanto veloce e putroppo quando si parla di AI, quello che riguarda 6 mesi fa è già obsoleto


La buona notizia è che molto di tutto questo lo fà già da parecchi anni X-Analysis di Fresche con facilità ed efficienza



X-Analysis fa questo e molto altro


contattaci per avere la consulenza gratuita

siamo distributori esclusivi in Italia e tra i massimi esperti



bottom of page